HOME

|

TARA CENTER

|

INFO & NEWS

|

EVENTI & SEMINARI

|

DOVE SIAMO

|

CONTATTI

slider html by cssSlider.com v2.0

LETTURA DEI TAROCCHI

La consultazione è individuale su appuntamento

L’origine dei Tarocchi è alquanto misteriosa, per alcuni è risalente addirittura agli antichi Caldei, dove le sacerdotesse traevano auspici sulle future vicende dei re, utilizzando tavolette di legno incise con simboli e geroglifici.

Altri collegano i Tarocchi al Libro di Thot, il Dio Scriba con la testa d’Ibis, il saggio, il giusto e il giudice supremo del Tribunale Divino dell’antico Egitto e che fu paragonato ad Ermes (Mercurio in Occidente). Altri ancora sostengono che le prime carte comparvero in India e in Cina all’inizio della nostra era, ed erano ispirate alle 10 Avatara di Visnù, il Dio solare dell’induismo, cui è demandata la conservazione e la protezione dell’universo e delle creature.

Il Desavatara (così chiamarono gli antenati queste carte) era usato come mezzo pedagogico per consultare gli oracoli, prevedere il futuro e… giocare.

Furono poi introdotte in Occidente dagli zingari e dai gitani originariamente appartenenti ad una casta d’intoccabili indù cacciati dall’India e che emigrarono in Italia e alcuni in Germania, mentre altri andarono in Egitto e Nord Africa, via Spagna. Infine, alcuni sostengono che risalgono soltanto al 1780, anno in cui il francese Allette (con lo pseudonimo di Etteilla) pubblicò una serie di saggi sui Tarocchi e la Cartomanzia.

Ma, al di là della loro origine storica, l’interpretazione dei Tarocchi affonda le sue radici nell’esoterismo, nell’astrologia, nell’alchimia, nella Cabalà e, più moder-namente, nella psicoanalisi e nella psicologia.

I 22 Arcani Maggiori compongono un alfabeto, l’alfabeto dell’anima. Ognuno di essi possiede una forza, una forma, nasconde un archetipo, contiene un messaggio di vita.

Sono tutti unici e, nello stesso tempo, collegati gli uni agli altri tramite il principio rappresentato del Matto che, assumendo un ruolo di intermediario, è l’essere incarnato il cui destino è quello di non fermarsi mai.

Come noi, il Matto è condannato a cambiare; egli trae la sua forza evolutiva e dinamica dalle sue debolezze e dai suoi limiti. Passa senza posa da un arcano all’altro e, in tal modo, segue il suo percorso di vita sulla ruota dei Tarocchi, lasciando un’esperienza per tuffarsi in un’altra.

Nessuna tappa, nessun’esperienza è fine a se stessa. Siamo noi che desideriamo che essa duri eternamente e vogliamo fermarci in uno stato.

Siamo noi che teniamo e fissiamo tutto ciò che ci lega a questo mondo.

Identificandoci per un istante con il Matto ed entrando nella ruota della vita, possiamo capire il significato simbolico essenziale del labirinto della vita …

I Tarocchi, quindi, sono un consiglio, una piccola luce che allinea la mente, una luce che apre il sentiero della vita, aiutando a percorrerlo con vivacità, ottimismo e sicurezza senza mai distogliere dal proprio libero arbitrio.

RISORSE


I Quaderni del Tara Center


Shivananda Math


Tara Maha Vidya


Galleria immagini


Links utili

NETWORK


Tara Center


TaraCenterShop.it


Netilota.com


Tuttoperloyoga.it


SOCIAL




A. C. S. D. TARA CENTER


Contrada Ricciola 10

62019  Recanati (MC) Italy

Tel. 071 7575847 - 339 2257233

E-mail: info@taracenter.it

Per una visualizzazione ottimale di questo sito web utilizzare i seguenti browser Google Chrome o Mozilla Firefox